Retrogaming: 1000 Miglia (1991) – Amiga
0

Retrogaming: 1000 Miglia (1991) – Amiga

Mar 31 Claudio  
  • Grafica
  • Sonoro
  • Gameplay

Il Retrogaming

Il retrogaming è una passione per i giochi del passato, che porta a giocarli di nuovo, anche molti anni dopo la loro uscita.

Un gioco o una console si può considerare in questa categoria, se è superata ormai da almeno 2 generazioni di console, e non si trova più in commercio da anni.

Avevo un po’ abbandonato questo sito, ma ho deciso di tornare a creare articoli e video, iniziando proprio da questa nuova rubrica, che parlerà dei giochi che hanno fatto la storia delle prime console, e che hanno segnato l’infanzia di chi è nato prima degli anni 90 (e probabilmente anche di qualcuno nato dopo).

Amiga

L’Amiga non è stata la prima console disponibile in commercio, prima ce ne sono state molte altre, tra cui Commodore 64, Sega Master System e Nintendo NES.

L’Amiga (prodotta sempre da Commodore Inc., come il Commodore 64), è stata la prima a sostituire le cartucce utilizzate dalle altre console (spesso ingombranti) con i floppy disk, molto più comodi da utilizzare e trasportare.

Sono stati prodotti diversi modelli di Amiga, ma probabilmente quelli che hanno avuto maggiore successo sono stati i primi 2 modelli, l’Amiga 500 e l’Amiga 600.

amiga_500

1000 Miglia

1000 Miglia è un videogioco sviluppato da Simulmondo, nel 1991.

Il gioco mette il giocatore nei panni di un pilota e del suo secondo alla guida di una delle auto d’epoca che hanno gareggiato nella Mille Miglia tra gli anni 1927 e 1933.

E’ possibile scegliere di gareggiare ad una delle competizioni (scegliendo quindi l’anno) oppure di partecipare a tutte.

All’avvio del gioco è possibile scegliere i piloti reali che hanno partecipato alle gare, oppure di creare dei propri piloti e quindi selezionare anche l’auto.

La visuale è in 3 persona, alle spalle dell’auto, con un finto effetto 3d, la grafica vista ora è abbastanza semplice e banale, ma per il periodo in cui è uscito era davvero una buona grafica.

La giocabilità è davvero molto semplice, si gioca utilizzando solo la croce direzionale, ed un tasto per aumentare le marce, le auto si tengono in strada abbastanza bene, anche se può capitare di andare a sbattere contro alberi o elementi ai bordi delle strade (soprattutto dopo una serie continua di curve).

Simulmondo

Simulmondo è stato uno sviluppatore software italiano, specializzato in videogiochi fondato nel 1988.

Probabilmente è ancora oggi, lo sviluppatore italiano di maggiore successo, grazie ai suoi 150 giochi sviluppati, che hanno avuto un buon riscontro anche a livello mondiale.

Il primo gioco che hanno sviluppato è stato un gioco di bocce, chiamato appunto Bocce (all’estero Bowls)uscito nel 1988 per Commodore 64.

Hanno proseguito nello sviluppo di giochi sportivi, tra cui giochi di calcio, tennis, basket, formula 1, boxe, motociclismo e pesca.

Nel 1991 appunto, esce questo 1000 Miglia, sicuramente non uno dei loro titoli più famosi, ma che ha comunque riscontrato un discreto successo.

Hanno poi proseguito con quelli che a mio avviso hanno fatto la storia di questo marchio, cioè i giochi ad episodi distribuiti in edicola, tra i quali Diabolik, Dylan Dog, Tex, e Simulman (personaggio creato dalla stessa Simulmondo).

Hanno inoltre partecipato al programma televisivo Solletico, sviluppando dei giochi interattivi, giocabili da casa tramite il telefono, permettevano a chi telefonava, tramite la pressione di un tasto del telefono di scegliere se far abbassare, saltare, girare a destra o a sinistra il personaggio che vedevano in TV.

Per gli amanti del calcio, gli sviluppatori della Simulmondo sono anche gli autori della famosa Moviola 3D usata prima in Rai, e poi al processo di Biscardi.

Dopo un grande avvio, con i giochi per l’Amiga, e con i programmi televisivi, durato circa 10 anni, la Simulmondo è andata avanti con alti e bassi fino al 2000, anno in cui ha chiuso definitivamente.

Info Claudio

Lascia un commento

Type your name
Type your email
Website url
Type your comment